Ten Little Niggers: anche la Francia cede e Dix petits nègres diventa Ils étaient dix

Dopo il ritiro, nell’estate 2020, del film Via col vento dalla piattaforma streaming HBO Max in quanto contenente pregiudizi etnici e razziali, e la sua ricomparsa, sulla medesima piattaforma, con tanto di nota che contestualizza la storia, anche il pronipote di Agatha Christie, James Prichard, ha deciso di risolvere il “problema” dei Ten Little Niggers più celebri della storia della letteratura.

Ils étaient dixSiccome in Francia la traduzione più recente dell’opera, del 2011 a cura di Gérard de Chergé, continuava a mantenere il titolo originale e i riferimenti all’île du Nègre, si è ritenuto opportuno operare una revisione che portasse alla sostituzione del temine “nègre”, citato per settantaquattro volte, con il più politically correct “soldat”. Niente più “nègre”, quindi, nella versione francese, e anche la storia stessa è stata accuratamente epurata da ogni espressione o frase che potesse risultare offensiva nei confronti di chicchessia. Il titolo è diventato Ils étaient dix (Erano dieci), con soddisfazione del pronipote che ha dichiarato quanto segue:

Quando il libro è stato scritto il linguaggio era diverso e si utilizzavano parole oggi in disuso. La narrazione si basa su una celebre nursery rhyme non inventata da Agatha Christie… Sono quasi sicuro che il titolo originale non sia mai stato utilizzato negli Stati Uniti. Nel Regno Unito, è stato modificato negli anni Ottanta e oggi lo cambiano ovunque… Secondo me lo scopo di Agatha Christie era innanzitutto divertire, e non avrebbe apprezzato l’idea che qualcuno si sentisse offeso da una delle sue costruzioni frasali… Per fortuna, oggi, possiamo rimediare senza tradirlo, rendendolo accettabile per tutti… La cosa per me ha il suo significato: non voglio un titolo che distolga l’attenzione dal lavoro dell’autrice… Se una sola persona si sentisse offesa, sarebbe già troppo. Non dobbiamo più utilizzare termini che rischiano di essere offensivi: è questo il comportamento da adottare nel 2020. (Citazione tratta dall’articolo di RTL “Dix petits nègres” : le best-seller d’Agatha Christie débaptisé, traduzione mia)

Dix petits nègresIn Francia la reazione degli utenti, e anche di chi ha letto la nuova versione, non è stata molto positiva. C’è chi si chiede quando elimineranno i pellerossa dai fumetti di Lucky Luke, sempre per non offendere nessuno, chi auspica una rivolta dei militari ora che le statuette sono diventate quelle di dieci soldati, chi rimpiange la traduzione fedele degli anni Quaranta, a cura di Louis Postif, e chi denuncia la piattezza del linguaggio della traduzione aggiornata, che anziché restituire l’opera nella sua autenticità si rivolge solo a generazioni di benpensanti a cui non interessa conoscere il vero stile dell’autrice.
Personalmente ritengo che le parole di un’opera letteraria più che sostituite o soppresse andrebbero spiegate, specificando a chi si confronta per la prima volta con quel romanzo il contesto in cui è nato e in cui è ambientato. Ho qualcosa da obiettare anche nei confronti dell’erede di Agatha Christie che parla di non voler distogliere l’attenzione dal lavoro della bisnonna quando per anni sono stati autorizzati molti adattamenti aberranti delle sue opere – televisivi, cinematografici e anche teatrali – che non avevano nulla a che fare con i romanzi originali e anzi li trasformavano in spazzatura.
Poco dopo la pubblicazione di Ils étaient dix in Francia, la piattaforma francese Salto ha lanciato la serie tv in sei puntate dal medesimo titolo (in Italia They Were Ten) dove i personaggi sembrano usciti da un horror di Wes Craven e dove è stata aggiunta anche la presenza di un commissario e di una poliziotta, sempre per “rispetto dell’originale”. Naturalmente l’erede di Agatha Christie approva e benedice l’operazione.

Categorie: Agatha Christie | Tag: , , , , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: