Agatha Christie: radiodrammi

Iris gialliIris gialli (The Yellow Iris): Protagonisti: Pauline Weatherby, Lola Valdez, Hercule Poirot, Luigi, Anthony Chappell, Barton Russell, Stephen Carter. Messa in onda: Presentato per la prima volta da BBC National Programme il 2 novembre 1937 (testi delle canzoni di Christopher Hassall, musiche di Michael Sayer e arrangiamenti di Jack Beaver)
Trama: Hercule Poirot riceve una misteriosa telefonata da una donna che gli dice di essere in pericolo di vita e gli raccomanda di recarsi al più presto al Jardin des Cygnes al tavolo con gli iris gialli. Più incuriosito che altro, Poirot arriva sul posto dove incontra il suo amico Anthony Chappell, perdutamente innamorato della ricca Pauline Weatherby presente in sala. A loro si uniscono anche Stephen Carter e Barton Russell che racconta la storia della tragica morte della moglie Iris, avvenuta quattro anni prima durante una cena in un ristorante e causata dall’ingestione di cianuro di potassio. Nel corso della serata, dopo aver assistito all’esecuzione della stessa canzone che, anni prima, accompagnò la morte della moglie di Russell, Pauline muore.
Frase memorabile: Il luogo più sicuro per commettere un omicidio è in mezzo a una folla.
Curiosità:
1) (paragrafo tratto dal sito ufficiale di Agatha Christie, traduzione mia):
Pubblicato come racconto nel 1937, Iris gialli è ambientato in un ristorante e la location ovviamente suscitò l’interesse dei produttori della BBC che commissionarono un adattamento di un’ora per il programma nazionale. Iris gialli andò in onda quello stesso anno, ma incontrò recensioni contrastanti perché l’azione/dialogo era intervallata dalle esibizioni degli artisti di cabaret che si supponeva fossero in cartellone al ristorante (il presentatore era Cyril Fletcher e gli artisti erano Hugh French, Janet Lind, il gruppo vocale The Three Admirals e Inga Anderson). Per quanto i numeri fossero divertenti, rendevano difficile seguire la trama. Ha segnato il debutto di Poirot alla radio, interpretato da Anthony Holles.
2) Il racconto Iris gialli è comparso per la prima volta in volume nella raccolta The regatta mystery and other stories (1939), in italiano In tre contro il delitto.
3) Nel 1945 Agatha Christie rielaborò nuovamente la storia e ne trasse il romanzo Giorno dei morti, in cui però Hercule Poirot non compare.

Topolini ciechiTre topolini ciechi (Three Blind Mice): Protagonisti: Maureen Lyon, Molly Davis, Giles Davis, Signora Boyle, Signor Paravicini, Maggiore Metcalf, Sergente Trotter, Christopher Wren. Messa in onda: Presentato per la prima volta da BBC Light Programme il 30 maggio 1947.
Trama: Maureen Lyon viene strangolata da un uomo misterioso che fischietta Three Blind Mice e che, nel fuggire, perde un taccuino con alcuni indirizzi. Due giorni dopo alla pensione Monkswell Manor, gestita da Molly e Giles Davis e isolata dalla neve, giunge una telefonata che annuncia l’arrivo sul posto del Sergente Trotter per una questione importante. In effetti, il sergente si palesa con gli sci ai piedi per poi interrogare i proprietari sulla morte della Signora Lyon e su un caso di maltrattamenti a minori risalente ad anni prima. Mentre i presenti manifestano il loro disagio per le domande del poliziotto, l’assassino colpisce ancora e il motivetto Three Blind Mice diventa un macabro ritornello che passa di bocca in bocca aumentando la rosa dei sospettati.
Frase memorabile: Pago sette ghinee la settimana, e non certo per congelarmi.
Curiosità:
1) (paragrafo tratto dal sito ufficiale di Agatha Christie, traduzione mia):
Composto in occasione dell’ottantesimo compleanno della Regina Mary, che aveva chiesto una nuova storia della sua autrice preferita, l’idea del radiodramma fu tratta da un fatto di cronaca reale del 1945 riguardante due fratelli maltrattati in affidamento, uno dei quali morì. L’episodio sconvolse la nazione e portò, un paio di anni dopo, alla modifica delle leggi sull’affidamento. Il radiodramma di trenta minuti fu trasmesso per la prima volta dalla BBC nel 1947. Nel 1948 Agatha Christie lo adattò in un racconto. La versione narrativa non fu mai pubblicata nel Regno Unito poiché Agatha Christie insistette sul fatto che non doveva entrare in conflitto con l’adattamento teatrale del 1952, Trappola per topi.
2) La nota pièce Trappola per topi vede l’introduzione del personaggio della sorella dell’assassino, assente nella versione radiofonica e in quella narrativa, e di conseguenza di un secondo colpo di scena con un ulteriore coinvolgimento emotivo del pubblico.

Coppa da principiBurro in una coppa da principi (Butter in a Lordly Dish): Protagonisti: Florrie, Signora Petter, Julia Keene, Hayward, Susan Warren, Sir Luke Enderby, Lady Marion Enderby. Messa in onda: Presentato per la prima volta da BBC Light Programme il 13 gennaio 1948.
Trama: L’ambientazione è a Londra subito dopo la Seconda Guerra Mondiale. La giovane Florrie, figlia della Signora Petter, è insospettita dal comportamento di una pensionante della madre, Julia Keene, e teme si tratti di una ladra. Nel frattempo, sui giornali londinesi si discute di un caso seguito dall’avvocato Sir Luke Enderby, specializzato nel far condannare chiunque. L’azione si sposta dalla pensione alla casa dell’avvocato e si scopre che quest’ultimo è un donnaiolo accanito benché la moglie ne sia consapevole e assecondi i suoi tradimenti. La nuova amante dell’avvocato è proprio Julia Keene, che lo attira in una casetta di campagna e gli fa fare una fine raccapricciante.
Frase memorabile: Tu appendi la gente e Marion appende i quadri.
Curiosità:
Il titolo si riferisce all’episodio biblico di Giaele e Sisara, narrato nel Libro dei Giudici (5:25) dell’Antico Testamento: Giaele attira il generale Sisara nella sua tenda e dopo avergli servito burro in una coppa da principi gli fracassa il cranio con un picchetto.

Chiamata personaleChiamata personale (Personal Call). Personaggi: Signora Lamb, James Brent, Pam Brent, Fay, Evan Curtis, Mary Curtis, Signor Enderby, Ispettore Narracott. Messa in onda: Presentato per la prima volta da BBC Light Programme il 31 maggio 1954.
Trama: Durante un cocktail party, James Brent riceve una chiamata dall’oltretomba dalla defunta moglie Fay che dichiara di aspettarlo alla stazione di Newton Abbot dove morì un anno prima investita accidentalmente da un treno. L’uomo resta profondamente scosso e ignora la chiamata, pensando si tratti di un macabro scherzo. Nei giorni seguenti, però, Fay torna a farsi sentire e per un breve istante riesce a parlare anche con la nuova moglie di lui, Pam, suggerendole di non compiere assolutamente viaggi in treno con il marito. Per chiarire la faccenda, James e Pam decidono di recarsi sul luogo dell’incidente. Frase memorabile: Supponiamo che il suo spirito sia lì, in quella stazione ferroviaria… e ti aspetti…
Curiosità:
(Paragrafo tratto dal sito ufficiale di Agatha Christie, traduzione mia):
Scritto dopo il ritorno dall’annuale viaggio archeologico dei Mallowan, questo radiodramma valse ad Agatha Christie la lode del produttore per aver incluso tutte le moderne tecniche radiofoniche. La trama si rifà a molte delle opere soprannaturali più cupe di Agatha Christie, tra cui Nella mia fine è il mio principio e il racconto Il villino degli usignoli. Inoltre, reintroduce il personaggio dell’ispettore Narracott, presente in Un messaggio dagli spiriti.

I quattro radiodrammi sono stati pubblicati in italiano come singoli ebook e all’interno del cofanetto Tutto il teatro di Agatha Christie.

Categorie: Agatha Christie | Tag: , , , , , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: