La scomparsa di Agatha Christie vista da un quotidiano francese

Gli articoli seguenti sono tratti dal quotidiano Le Matin, 13, 14 e 15 dicembre 1926. L’autore è sconosciuto. La traduzione è mia.

Il mistero del treno azzurro1) Agatha Christie, romanziera inglese molto nota, è scomparsa in questi giorni in circostanze alquanto misteriose. È partita in auto, da sola, con la sua valigia; l’auto e la valigia sono state ritrovate abbandonate vicino a uno stagno e da quel momento di lei non si sono avute più notizie. Fuga? Amnesia? Storia d’amore? Un ingegnoso stratagemma per attirare l’attenzione del pubblico sulle sue opere?

Secondo quanto dichiarato dal marito, l’autrice aveva alcune difficoltà a trovare un finale adeguato per il suo ultimo romanzo, Il mistero del treno azzurro, e aveva affermato più volte che scomparire è facile se uno sa come fare.

Ahimè! Non serviva Agatha Christie per constatare la veridicità di una simile asserzione. Ogni giorno, tante donne muoiono o per omicidio o per suicidio. Chi le rimpiange? Chi le cerca? Chi le compatisce? Chi le piange?

2) Di recente, il nostro quotidiano ha segnalato la misteriosa scomparsa di una delle più famose autrici inglesi.

Riassumiamo un attimo i fatti. Il 04 dicembre, la Signora Agatha Christie è partita alla guida della sua macchina per raggiungere la casa di campagna. Nel corso della giornata, non è accaduto nulla che potesse suscitare la preoccupazione del suo entourage. Il giorno seguente, la macchina è stata ritrovata, con i fari accesi, nella boscaglia di Guildford, senza che vi fosse più traccia della romanziera a parte il cappello e i guanti. Da quel giorno, nessuno l’ha più rivista.

Mentre la notizia si diffondeva, e con essa i commenti, Scotland Yard non perdeva un minuto e si recava sul posto, assieme alla polizia del Surrey, dove il capo in persona si occupava di organizzare le ricerche. Tutti gli angoli di Sunning Dale, residenza della scomparsa, e dell’intera contea, venivano passati a setaccio. Il Silent Pool (lo stagno del silenzio), che assieme a un’altra mezza dozzina di stagni si trova nelle vicinanze del luogo in cui è stata rinvenuta l’auto, è stato dragato con cura.

Come accade sempre in simili situazioni, alcune persone hanno rilasciato preoccupanti testimonianze. Tuttavia, le piste finora battute hanno dato tutte esito negativo, e Agatha Christie resta introvabile.

Il fatto straordinario è che l’intero paese, colpito dalla strana scomparsa di una delle scrittrici più amate, si è messo alla sua ricerca! Mentre gli aeroplani, inviati da Scotland Yard, sorvolano l’Inghilterra ogni volta che il tempo lo permette, cinquemila volontari che hanno risposto all’appello della polizia del Surrey battono la boscaglia.

Lo scorso weekend, lo spettacolo che si presentava alla gente di passaggio era alquanto curioso. Più di cinquemila persone sono arrivate da Londra per dare man forte alla polizia e ai volontari. Come i cospiratori dell’età degli eroi, investigatori, donne, uomini e fanciulle eleganti ispezionavano i boschi nei dintorni di Guildford accompagnati da mute di cani poliziotto.

Se all’inizio qualcuno pensava si trattasse di un imbroglio, ora non è rimasto un solo uomo a Scotland Yard che ne sia ancora convinto. Lo scherzo è andato troppo oltre per essere tale. E in Inghilterra la legge non ci va giù leggera con chi se ne fa beffe.

Delitto? Suicidio? Fuga improvvisa di una donna di lettere troppo affaticata e colpita da delirio ambulatorio? Nessuno lo sa, ma di sicuro non si tratta più di una sparizione premeditata. Basta pensare che, giusto oggi, i palombari londinesi partiranno per gli stagni di Guildford e per il Silent Pool per tentare a loro volta di chiarire un mistero che resterà nelle cronache inglesi di questo secolo.

Immagine tratta dal quotidiano "Le Matin"

Immagine tratta dal quotidiano “Le Matin”

3) Dopo essere stata cercata invano dalla polizia di due contee e da un esercito di volontari, Agatha Christie, la romanziera inglese la cui scomparsa ha appassionato il pubblico e disorientato i detective per ben undici giorni, è stata ritrovata stasera, in un albergo di Harrogate, la stazione balneare termale dello Yorkshire.

Era arrivata in albergo il mattino stesso del giorno della sua sparizione. Ha fornito un nome falso al personale dello stabilimento e ha passeggiato tranquillamente per il parco della villa.

Per il momento, si ignora lo stato delle sue condizioni mentali.

Pubblicità
Categorie: Agatha Christie | Tag: , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: